Ferro basse salute di ferro

La Bufala sul Ferro Basso e Come Avere una “Salute di Ferro”

Scopriamo come la bufala sul ferro basso ci influenza nelle scelte alimentari e quando è realmente necessaria un integrazione di ferro

Ho perso il conto delle volte che ho sentito la frase

“il mio medico mi ha detto che non posso essere vegetariano/vegano e mi ha dato un integratore perchè ho il ferro basso”

Il “ferro basso” negli esami del sangue, inteso come ferritina ai limiti inferiori, è un reperto ASSOLUTAMENTE NORMALE in moltissime tipologie di persone, come chi segue un alimentazione a base vegetale, bimbi in fase di crescita o le donne in età fertile con perdite ematiche mensili.

Il valore che ci fa decidere se procedere o meno con l’integrazione di ferro non sono le scorte basse di ferro in se, bensì l’emoglobina.

L’emoglobina e il ferro

Se l’emoglobina è normale significa che abbiamo “ingredienti” a sufficenza per fabbricarla: ferro, acido folico e vitamina B12.

Emoglobina normale + ferritina bassa = le scorte di ferro sono basse, ma non siamo in carenza di ferro, è come avere tanti soldi in banca (gruppo eme dell’emoglobina) ma pochi soldi nel portafoglio (ferritina).

Quello che conta è averne abbastanza per vivere bene!

Importante:

Avere emoglobina normale e scorte di ferro basse NON è nemmeno uno SVANTAGGIO

Il nostro organismo si è evoluto per “nascondere” il ferro, schermarlo, e accumularne giusto quanto ne serve.

IL FERRO E’ UN OSSIDANTE

Elevati livelli di ferritina sono associati a elevato rischio di:

  • patologie cronico degenerative
  • Tumori
  • Malattie cardiovascolari

Quindi se l’emoglobina è normale c’è solo da festeggiare di non averne in gradi quantità di ferro (inteso come ferritina).

Questo è solo uno degli aspetti da tenere in considerazione per avere una “salute di ferro” ma ce ne sono altri molto più importanti, quindi ti consiglio di guardare questo video corso GRATUITO ⬅️

Le Diete Vegetali e il ferro

Le diete vegatali, la macrobiotica, la dieta vegetariana e vegana, contengono ferro nella forma non-eme, e ciò ci permette di assorbirlo solo nella quantità necessaria.

La capacità di assorbimento dipenda da quanta vitamina C c’è a disposizione

per questo puoi leggere questo articolo che ho scritto su la Vitamina C e le sue potenzialità antivirali e antitumorali

Ovviamene se sto mangiando vegetale, la quantità di vitamina C sarà già altamente prensete nel mio pasto.

Se invece sto mangiando carne o prodotti di origine animale, il ferro è in forma eme, quindi più facimente assimilabile, ma non ho vitamina C, che dovrò prendere da fonte vegetale, o integrandola.

Il problema è che questo tipo di ferro è anche il più ossidante.

Per non parlare di tutti i danni da grasso animale, proteina animale e dalle tossine presenti in questo tipo di prodotti, ma non è questa la sede per approfondire questo argomento.

Se però ti interessa prenderti cura della tua salute in modo naturale, senza diete strane ne pillole magiche, come ti dicevo ho creato un video corso gratuito di circa 50 minuti in cui scoprirai un nuovo modo per ottenere il fisico che desideri, aumentare la lucidità mentale e avere per sempre una salute di ferro!

il corso si chiama: “I 7 PILASTRI DELLA LONGEVITA’” e puoi vederlo ➡️ QUI

P.S. da Naturopata di dico che se non hai ANEMIA non ti preoccupare del ferro basso, smetti di guardare al dettaglio e inizia a guardare il quadro d’inseme. Guarda la tua vita modo olistico e scopri come arrivare al massimo delle tue potenzialità

Al tuo benessere

Luigi

Questo sito Web utilizza i cookie e richiede i tuoi dati personali per migliorare la tua esperienza di navigazione.