Depurazione Primavera Naturopatia

Depurazione in Primavera con la Naturopatia e la Medicina Tradizionale Cinese

Scopri come depurarti in Primavera grazie alla Naturopatia e alla Medicina Tradizionale Cinese, proprio perché la primavera è il momento ideale per aiutare il corpo nel processo di depurazione dalle tossine non solo fisiche, ma anche mentali ed emotive.

Guarda il video su YouTube per approfondire i metodi di depurazione che si usano in Naturopatia e per avere una visione di cosa significa energeticamente la primavera in Medicina Tradizionale Cinese.

Sono Luigi Totaro, Naturopata e imprenditore, nel mio studio di Naturopatia di Milano e a chi mi segue online insegno come creare una vita sana, lunga e felice. Per questo mi hanno definito “un moltiplicatore di benessere”.

Essendo di nuovo in zona rossa è il secondo anno che l’energia dirompente degli inizi, che si sente in primavera, viene smorzata.

Proprio ora che dal silenzio dell’inverno incomincia a risuonare la vibrazione della vita che si risveglia, dal buio emerge la luce

La Primavera in Medicina Tradizionale Cinese

Questa è la stagione dell’espansione, il Qi va verso l’esterno e verso l’alto come la forza di un germoglio appena nato.

La nostra energia, come quella di tutto ciò che ci circonda, si riaccende dopo la fase di approfondimento e di accumulo che ha caratterizzato l’inverno, che è il massimo dello Yin.

In Medicina Tradizione Cinese la primavera è collegata al movimento Legno, momento di passaggio dallo Yin allo Yang, che corrisponde alla nascita, all’espansione e alla crescita in ogni direzione.
L’elemento Legno come ogni altro elemento, mette in relazione 

  • organi: fegato vescica biliare
  • tessuti: muscoli, tendini e unghie 
  • organi di senso e la loro funzione: occhi, vista
  • attitudini caratteriali: creatività, organizzazione, potere personale
  • stagioni: la primavera
  • clima: vento

Fornendo così informazioni su eventuali eccessi o carenze che devono essere riequilibrate per favorire l’armonia dell’insieme.

Il fegato incarna l’energia che sale, tipica della movimento legno, rappresentando il risveglio, il germogliare, l’idea iniziatrice, l’organizzazione, l’azione.
Il fegato assicura e garantisce il fluire armonioso del Qi in tutto l’organismo. La nostra energia vitale.

La rabbia è l’emozione tipica di un fegato in disequilibrio, si dice di una persona che tende ad arrabbiarsi facilmente “sei un fegatoso”, oppure “verde di rabbia”, verde è il colore della loggia del legno.

Se volete ricordarlo basta pensare a Hulk.

La buona salute del Fegato dipende anche dal Rene che è l’organo della loggia precedente ed è proprio lo Zhi del Rene, cioè la volontà, la disciplina che coordina la buona azione e che aiuta a portare a frutto il germoglio iniziale.

Bene, tutto bellissimo, ma come capisco se ho un fegato in disarmonia?

Considerando l’aspetto energetico del fegato, un suo squilibrio può portare a diversi manifestazioni:


Piano fisico: Difficoltà digestive, astenia, tensioni muscolari, mal di testa di tutti i tipi, dolore all’ipocondrio, oppressione al petto, tensione premestruale, insonnia.


Sul Piano psichico: si manifesta con tensioni mentali per eccesso di controllo, scarsa creatività e progettualità, mancanza di quella spinta iniziale che ci può aiutare a raggiungere i nostri obiettivi, confusione mentale e mancanza di un senso di direzione nella vita.


sul Piano emotivo pensiamo a un disequilibrio del fegato se sono presenti Emozioni represse e trattenute, depressione, incapacità di gestire le emozioni con manifestazioni di rabbia o di frustrazione.

Perché al corpo serve la depurazione? 

I normali processi metabolici producono scarti, viviamo in un ambiante inquinato, il cibo che mangiamo è inquinato, lo stile alimentare errato e lo stress non fanno che aumentare il carico. Per poter continuare a lavorare, il corpo accantona queste molecole in modo che non lo intralcino. Un po’ come facciamo con i rifiuti, passatemi il paragone poco elegante: li raccogliamo e li mettiamo in aree apposite. Il corpo li raccoglie in diversi tessuti… in particolare nel tessuto adiposo.

Quando è in salute e quando gli elementi inquinanti non superano certe quantità, il nostro corpo è perfettamente in grado di cavarsela da solo nel rimuovere le tossine. Tuttavia, in particolari momenti dell’anno l’impegno che gli si richiede è maggiore, viste le mutate condizioni ambientali. 

Per questo fin dall’antichità si cerca di aiutarlo a svolgere il proprio lavoro, affinché la depurazione avvenga nel modo più efficace possibile e queste funzioni possano non essere ostacolate.

In naturopatia si cerca di far sì che questo processo avvenga anche nel modo più dolce possibile. 

Ecco i consigli di Naturopatia:

Fare una bella depurazione magari con una sequenza di enteroclismi alla camomilla, oppure fare un lavaggio epatico (fatti seguire da un naturopata o da un esperto).

In modo più soft possiamo usare dei rimedi naturali come Tarassaco, Carciofo, Cardo Mariano che hanno un tropismo particolare sul fegato.

Alimentazione: Magiare molti più vegetali a foglia verde scura, tarassaco, spinaci, bietole, ortiche, carciofi, sedano, cicoria selvatica, prezzemolo e tutte le erbe spontanee commestibili che abbondano in campagna. Oltre e frutta, cereali integrali e legumi.

Movimento: Dedicare tempo all’attività fisica, passeggiare all’aria aperta apprezzando la bellezza della natura che si risveglia.

Emozioni: E’ fondamentale fermarsi ogni tanto per esplorare il nostro mondo emotivo, ascoltarci di più sarebbe già un primo passo importante. Nella corsa al raggiungimento dei tuoi risultati o dei tuoi doveri, rallenta, fermati e ascolta cosa senti. A volte può far paura per questo ci riempiamo ogni attimo di vita con cose da fare, con sistemi di evasione o di distrazione, ad esempio la tv.

La Mente va protetta, guidata e nutrita, oltre a leggere e lavorare sul proprio mindset sicuramente il rilassamento guidato, lo yoga e la meditazione posso essere un valido aiuto per portare quiete alla mente ed educarla a rimanere nel qui e ora.

CONCLUSIONE e MEDITAZIONE

Aprirsi all’energia primaverile significa aprirsi al nuovo, esplorare le proprie idee ed essere pronti a realizzarle. Significa essere come l’albero o il legno, robusto e flessibile al tempo stesso, avere delle radici forti per creare stabilità e per favorire l’espansione verso l’alto.

Per aiutarti in tutto questo lavoro di depurazione fisica, mentale ed emotiva ho creato questa meditazione, in parte ispirata dalla Mindfulness, ma rielaborata ad hoc per questo periodo con un lavoro di pulizia interiore molto efficace.

Ti consiglio di praticare questa meditazione ogni giorno per 21 giorni…sentirai dei benefici profondi e duraturi.

Se sei arrivato o arrivata a leggere fin qui ti ringrazio e per questo ti faccio un ulteriore regalo, puoi seguire il mio corso GRATUITO dal nome I 7 PILASTRI DELLA LONGEVITA’

Seguendolo capirai come Creare Una Mente Orientata al Successo e al Benessere Può Farti Ottenere il Massimo dell’Energia Fisica, della Lucidità Mentale e Una Salute di Ferro, in Breve Tempo, Senza Diete Strane e Pillole Magiche

La Strategia Esatta Che Mi Ha Permesso Di Aiutare Centinaia di Persone a Non Avere più Dolori, Essere pieni di Energia, Focalizzati Mentalmente, Elevare le Relazioni e Ottenere la Vita che Sognavano.

I 7 PILASTRI

Grazie per aver letto questo articolo, per leggerne altri vai qui -> ARTICOLI DI LUIGI TOTARO

Al tuo benessere

Lu

Questo sito Web utilizza i cookie e richiede i tuoi dati personali per migliorare la tua esperienza di navigazione.